-Alessandro-Lorenzo 393.33.24.385-3496678191 | info@florartegarden.com

Florartegarden

Il prato sintetico si può detrarre dalle tasse

Il prato sintetico si può detrarre dalle tasse

E’ possibile detrarre il prato sintetico?

Una buona notizia per chi è indeciso  se mettere nel proprio giardino un prato sintetico o un prato naturale. Oltre a tutti i vantaggi che comporta il prato sintetico, il suo costo può essere dimezzato con la richiesta di detrazione del 50%. Nulla a che vedere con il bonus del verde. La normativa è esistente anche per il 2018 è stata prorogata. Essendo il prato sintetico una pavimentazione, rientra nella categoria dei pavimenti esterni.

Sono detraibili tutte le nuove pavimentazioni, eseguite dove prima non erano presenti. Quindi anche la pavimentazione in prato sintetico, comprese anche le basi antitrauma, in tutte le zone dove era inesistente una qualsiasi pavimentazione. E’ possibile pavimentare il giardino con il prato sintetico e godere dei sgravi fiscali sulle ristrutturazioni. Si può godere dello sgravio fiscale se sivuole trasormare il bordo piscina, passando dal terreno ala pavimentazione.

Se invece esiste un pavimento e si vuole sostituirlo, allora occorre necessariamente modificare forma, superfice e materiali. Possiamo fare l’esempio di un portico con vecchie mattonelle, che si vogliono demolire e sostituire con un prato sintetico per trasormare lo spazio in u giardino. Questo può essere anche l’occasione perfetta per trasformare la terrazza in un giardino pensile.

Se invece si vuole sostituire il pavimento esterno mantenendo materiali e forma esistenti, allora è necessario che l’intervento sia motivato da opere detraibili; se per rifare un vecchio impianto idrico che è nel terreno e sotto ad un prato sintetico esistente, allora posso intervenire rifacendolo.